Scegli la lingua
alt

SPIRITO DI SERVIZIO E RESPONSABILITÀ









La campagna elettorale per il rinnovo dei consigli degli ordini forensi, e per Napoli Nord per la prima elezione, è entrata nel vivo. A ben vedere, alcuno dei raggruppamenti in lizza, aveva già cominciato mesi or sono, per timore, probabilmente, che lo spazio si potesse assottigliare. Ciò che non si vede, però, è un sano confronto sulle idee, sui programmi, ed ancor meno, sulle storie personali e professionali dei candidati. Ha impazzato la sindrome della candidatura e molto di più quella dell’onnipotenza, che qualcuno ha sfoggiato con perfetto sincronismo, referenziandosi ed ergendosi a simbolo. “Non è affatto saggio trovare dei simboli in ciò che l’uomo vede. Il simbolo fa la vita piena di terrori, riducendola a schiavitù.” (O. Wilde). Avrebbe dovuto prevalere il senso della responsabilità, per l’AVVOCATURA, per il territorio, per l’obiettivo ultimo e sincero.
L’ORDINE FORENSE, ritengo sia la più alta espressione della classe a livello territoriale, o così dovrebbe, senza offesa per alcuno, ecco che allora chi RAPPRESENTA o chi si candida a RAPPRESENTARE, dovrebbe essere RAPPRESENTATIVO, dovrebbe, al minimo, portare la propria storia personale e professionale, il proprio impegno profuso negli anni, non solo nei giudizi e nelle aule, ma soprattutto nella difesa dell’AVVOCATURA in tutte le sedi. Tutti i candidati a concorso, sono stimati professionisti ed eterni amici, ma credo che oggi, ed in particolare per NAPOLI NORD, gli amici elettori debbano fare una scelta: al di là del rapporto fraterno che li possa legare al singolo candidato, devono eleggere dei RAPPRESENTANTI dell’AVVOCATURA, la qual cosa travalica un tantino il rapporto amicale. NAPOLI NORD rappresenta una rara occasione storica, che non va dispersa in inutili contrapposizioni, piuttosto deve indurci a lavorare per costruire un progetto nuovo, fondato su idee nuove e solide fondamenta, che ci porti ad un risultato condiviso e che veda al centro ed innanzitutto l’AVVOCATO.
Confrontiamoci sui problemi dell’organizzazione giudiziaria, sul futuro della giurisdizione e del ruolo dell’AVVOCATO, sul rapporto AVVOCATO-MAGISTRATO, sui costi della professione, sulla crisi e sui sistemi per rimettere in moto l’economia professionale, sull’accesso alla professione e la contestuale salvaguardia dei neo professionisti, sulla possibilità per i più giovani di formazione retribuita con l’ausilio di progetti e l’intervento delle amministrazioni pubbliche, sulla rimozione degli ostacoli oggettivi all’esercizio della professione per le donne. Confrontiamoci sulle quotidiane traversie che siamo costretti a vivere, a cominciare dal traffico e dai parcheggi, per finire al perché negli uffici giudiziari, l’AVVOCATO viene sempre per ultimo.
Confrontiamoci, dunque, senza perderci nella ricerca forsennata dell’amico da compulsare, confrontiamoci ed impegniamoci per una AVVOCATURA FUTURA.

Commenti

Effettua il login per inviare commenti o risposte.
Login



Chi è online
 9 visitatori online
Chat Support
Contatore visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi74
mod_vvisit_counterIeri220
mod_vvisit_counterQuesta settimana740
mod_vvisit_counterLa scorsa settimana873
mod_vvisit_counterQuesto mese2147
mod_vvisit_counterIl mese scorso1578
mod_vvisit_counterTutti i giorni57739

: 9 visitatori online
Il tuo IP: 54.82.7.231
Oggi: 21 Nov, 2018