Scegli la lingua

Dimezzati i tempi per il ricorso

Con l’entrata in vigore del Decreto legislativo n.150 del 2011 si dimezzano i tempi previsti per opporsi nel caso di multe per violazione del codice della strada. Secondo l’art. 7, infatti, il ricorso dovrà essere presentato di fronte al giudice di pace, a pena di inammissibilità, entro 30 giorni, e non più 60 (art. 204-bis del Cds), dalla data di contestazione della violazione o di notificazione del verbale di accertamento (entro sessanta giorni se il ricorrente risiede all'estero).

La novità interessa tutte le violazioni accertate a partire dal 6 ottobre 2011. Per quelle accertate in precedenza i tempi di presentazione del ricorso restano di 60 giorni, anche se il verbale è stato notificato dopo il 6 ottobre.

L'opposizione si propone davanti al giudice di pace del luogo in cui è stata commessa la violazione, a prescindere dall’ammontare della sanzione.

Ricordiamo che dal 1° Gennaio 2010 il ricorso al giudice di pace non è più gratuito, ma prevede il pagamento di un contributo unificato di 37 € per le sanzioni fino a 1.100 €, più marca da 8 € per il rimborso forfettario dei diritti di cancelleria (totale 45 €). L’importo sale a 85 € per le multe di importo superiore a € 1.100.

Naturalmente rimane sempre il ricorso al Prefetto, il cui accesso rimane gratuito, ma ricordiamo che in caso di mancato accoglimento del ricorso si è condannati a pagare il doppio delle sanzione originaria.

Login



Chi è online
 8 visitatori online
Chat Support
Contatore visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi71
mod_vvisit_counterIeri220
mod_vvisit_counterQuesta settimana737
mod_vvisit_counterLa scorsa settimana873
mod_vvisit_counterQuesto mese2144
mod_vvisit_counterIl mese scorso1578
mod_vvisit_counterTutti i giorni57736

: 8 visitatori online
Il tuo IP: 54.82.7.231
Oggi: 21 Nov, 2018